Italiano English

Partito lo studio Rischio e Prevenzione

Per la prima volta il Decreto sulla Sperimentazione Clinica in Medicina Generale diventa una realtà operativa: lo Studio Rischio & Prevenzione

Con l'arruolamento dei primi pazienti, lo studio Rischio e Prevenzione, che durerà 5 anni e coinvolgerà fino a 1000 Medici di Medicina Generale rappresentati in tutte le regioni italiane, è ufficialmente cominciato.

Tre anni fa The Lancet pubblicava i risultati dello studio PPP (Progetto di Prevenzione Primaria), la prima sperimentazione clinica condotta dai Medici di Medicina Generale italiani su una popolazione di assistiti a rischio cardiovascolare. Con questo riconoscimento a livello internazionale, la Medicina Generale aveva dimostrato contemporaneamente la praticabilità di un percorso di ricerca nella realtà della pratica ambulatoriale quotidiana e la potenzialità di reti di medici di famiglia a produrre dati sperimentali validati.

Oggi la medicina generale si ripropone come “luogo naturale” per la verifica di nuove ipotesi nell'area della prevenzione cardiovascolare con lo studio Rischio & Prevenzione (R&P).

R&P si propone di far coincidere al proprio interno:
  1. un obiettivo epidemiologico e di ottimizzazione assistenziale: la grande coorte di soggetti ad alto rischio (ne sono previsti almeno 12.000) permetterà di valutare i risultati di una strategia preventiva, condivisa con i pazienti, basata sul meglio delle conoscenze disponibili;
  2. un obiettivo formalmente sperimentale: attraverso uno studio clinico controllato randomizzato, si valuterà l'efficacia di un trattamento con acidi grassi poliinsaturi (n-3 PUFA) nel ridurre l'incidenza di eventi cardiovascolari, fatali e non, in una popolazione ad alto rischio.

R&P è il primo studio sperimentale che prende avvio dopo il Decreto del Ministero della Salute, che a partire dal 2001 riconosceva “la Medicina Generale come luogo naturale dove condurre studi di fase III e di fase IV, di interesse specifico per la rilevanza della patologia, dell'intervento terapeutico e delle dimensioni del campione”.

R&P ha come sponsor un gruppo fortemente rappresentativo di associazioni di Medici di Medicina Generale (Centro Studi e Ricerche in Medicina Generale - CSeRMEG, Consorzio Sanità - CoS, Federazione Italiana Medici di Medicina Generale - FIMMG, Associazione Culturale Medica Interdisciplinare - ASS.Cu.M.I., Associazione per la Medicina Integrativa e la Sanità Integrata – AMISI), coordinato dall'Istituto Mario Negri di Milano e dal Consorzio Mario Negri Sud ed ha un supporto finanziario dei produttori del farmaco già studiato nel GISSI-Prevenzione. Anche in questo senso R&P si propone come modello di collaborazione trasparente tra interessi di salute pubblica e risorse industriali.



Per informazioni
Dr. Carla Roncaglioni
Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri, Via Eritrea, 62, 20157 Milano
Tel. 02 39014501/489 numero verde 800 015013 Fax 02 39014588 e-mail rep@marionegri.it
Dr. Roberto Marchioli
Consorzio Mario Negri Sud, Via Nazionale – 66030 Santa Maria Imbaro (CH)
Tel. 0872 570204 numero verde 800 184344 Fax 0872 570206 e mail rep@negrisud.it