Italiano English

Ariela Benigni

Ariela Benigni si è laureata in Scienze Biologiche all'Università degli Studi di Milano e ha conseguito il titolo di Ph.D  presso l'Università di Maastricht in Olanda. Attualmente è Capo del Dipartimento di Medicina Molecolare e Segretario Scientifico dell’IRCCS Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri di Bergamo.

Ha trascorso periodi di formazione all’estero, presso il Centre Regional de Transfusion Sanguigne di Strasburgo, il Guy’s Hospital a Londra, il Brigham and Women’s Hospital a Boston.
Il suoi interessi di ricerca riguardano la comprensione delle cause dello sviluppo di malattie renali e i meccanismi di progressione del danno che porta alla perdita della funzione del rene. Nel campo del rigetto del trapianto è stata tra i primi ad utilizzare con successo la terapia genica con vettori virali per prevenire il rigetto acuto del trapianto di organo solido senza ricorrere a farmaci antirigetto. Il suo gruppo si sta attualmente occupando di medicina rigenerativa con l’obiettivo di studiare se le cellule staminali possano curare le malattie renali acute e croniche e di capire come il rene sia capace di rigenerarsi.

Ha fatto parte di comitati editoriali di riviste scientifiche internazionali. È stata infatti Associate Editor di Kidney International, Journal of Nephrology, International Journal of Artificial Organs, e anche Academic Editor di Expert Opinion on Therapeutic Patents, PeerJ, Plos One. Da gennaio 2015 è Editor in Chief di Nephron. Dal 2007 al 2012 ha collaborato con l’Organizzazione Mondiale della Sanità per un progetto multicentrico internazionale sui fattori angiogenici come causa di pre-eclampsia. Nel 2007 ha avuto l’incarico di “Senior Fellow in Obstetric Medicine” presso l’Università di Oxford, Nuffield Department of Obstetrics & Gynaecology. Dal 2013 al 2015 è stata membro della Visiting Committee di AERES – Agence d’Évaluation de la Recherche et de l’Enseignement Supèrieur –  per la valutazione dei ricercatori all’Hopital Necker di Parigi.

Recentemente ha fatto parte del Program Committee dei più prestigiosi meeting internazionali dedicati alla nefrologia: il World Congresso of Nephrology 2015 a Cape Town, in Sudafrica, e l’American Society of Nephrology Meeting 2016, a San Diego.

Il suo nome figura ai primi posti della classifica dei Top Italian Scientists che sono i ricercatori più citati al mondo nella letteratura scientifica, e fa parte del gruppo delle Top Italian Women Scientists che comprende le scienziate con pubblicazioni ad alto impatto, il suo H-Index è 73 (Google Scholar). Nel 2016 è stata inserita tra le 100 esperte nel sito www.100esperte.it. una banca dati online, che raccoglie 100 nomi e CV di esperte nell'ambito delle Science, Technology, Engineering and Mathematics (STEM), promossa dall’Osservatorio di Pavia e l’associazione Gi.U.Li.A. 

Nel 2017 è stato tra i finalisti, insieme ai colleghi Giuseppe Remuzzi e Carlamaria Zoja, nella categoria “Industry” - grazie alle terapie da loro proposte per curare la nefropatia e le complicanze dei trapianti con ACE inibitori - per l’European Inventor Award, il più importante riconoscimento europeo all’innovazione, promosso da European Patent Office (EPO).

È autrice di oltre 270 pubblicazioni su riviste internazionali, è Editor di due libri scientifici e sono oltre 140 le lezioni da lei tenute in occasione di Congressi nazionali ed internazionali. 

Nell’ambito della sua attività di volontariato, è tra i fondatori della Fondazione Aiuti per la Ricerca sulle Malattie Rare di Bergamo di cui è stata Vice Presidente ed ora Segretario della Commissione Scientifica. Ha fatto parte anche della Commissione Scientifica dell’Associazione Diabetici Bergamaschi. Dal 2014 è Consigliere con funzioni di censore della Banca d’Italia, succursale di Bergamo. Nel 2012, è stata insignita della benemerenza civica dal Comune di Bergamo a riconoscimento della sua attività di ricerca in campo internazionale.

 
Curriculum Vitae

 

 

Pubblicazioni

  • Codice: {{pub.id}}
    {{pub.journal}} {{pub.year}} ; {{pub.volume}} : {{pub.pages}}
    IF: {{pub.impact_factor}}
    Stato: Pubblicato In press Submitted
    {{pub.publisher}} , {{pub.year}}
    Stato: Pubblicato In press Submitted
    In: {{pub.book}} In: {{pub.journal}}
    {{pub.publisher}} {{pub.year}} , {{pub.pages}}
    Stato: Pubblicato In press Submitted
    Alternative link icon PubMed icon