Home / Ricerca / Dipartimento di
Medicina Cardiovascolare

Laboratorio Prevenzione Cardiovascolare

Il Laboratorio ha una lunga tradizione di ricerca epidemiologica: in collaborazione con vaste reti di medici di medicina generale, cardiologi e medici internisti ha condotto numerosi studi osservazionali e sperimentazioni cliniche controllate nell’ambito cardiovascolare.

In particolare, gli studi in corso sono focalizzati all’ottimizzazione della prevenzione cardiovascolare nei soggetti ad alto rischio, al miglioramento degli stili di vita (anche mediante l’utilizzo della mobile-health), alla prevenzione dell’ictus nei pazienti affetti da fibrillazione atriale, ai pazienti con arteriopatia periferica e al miglioramento dell’aderenza alle terapie farmacologiche mediante la strategia della polipillola per la prevenzione secondaria dell’infarto.

Una parte dell’attività è dedicata alla farmaco-epidemiologia e all’uso razionale dei farmaci a partire dalle analisi delle prescrizioni, dei ricoveri e delle prestazioni ambulatoriali di grandi data-base amministrativi.

Linee di ricerca

La prevenzione secondarie delle malattie cardiovascolari negli anziani

Lo studio SECURE finanziato dalla Commissione Europea, bandi Horizon 2020, ha l'obiettivo di valutare, con un disegno randomizzato e controllato, l’efficacia della strategia polipillola (contenente aspirina, atorvastatina e ramipril), rispetto alla terapia standard, nella prevenzione secondaria degli eventi cardiovascolari maggiori, nei pazienti anziani infartuati. L’obiettivo è di includere 3200 pazienti seguiti per almeno due anni. L'Istituto di Ricerche Farmacolgiche Mario Negri IRCCS fa parte del Consortium SECURE Study insieme a Spagna, Germania, Francia, Ungheria, Polonia e Repubblica Ceca. L’Istituto è il referente per il coordinamento dei centri italiani di cardiologia che partecipano al progetto.

Stima del rischio cardiovascolare globale nella popolazione generale

Lo studio SKIM, condotto dai Medici di Medicina Generale, ha lo scopo di facilitare la stima del rischio cardiovascolare, raccomandato in tutti i soggetti di età superiore a 40 anni. Lo screening attuale tuttavia richiede un dispendio di tempo e di risorse e non si dimostra sempre efficace nel ridurre gli eventi cardiovascolari. L’obiettivo dello studio è quello di sviluppare un algoritmo di pre-screening, basato su misure non di laboratorio per ottimizzare i programmi di screening cardiovascolare nella popolazione generale e concentrare le limitate risorse nella prevenzione dei soggetti ad alto rischio.I medici di medicina generale coinvolgeranno 3000 soggetti. Il progetto è finanziato dal Ministero Salute nell’ambito del Bando Ricerca Finalizzata 2016.

L’arteriopatia periferica nei pazienti con patologia coronarica stabile

Lo studio osservazionale PAD&CAD ha l’obiettivo di conoscere la prevalenza dell’arteriopatia periferica nei pazienti con coronaropatia, in medicina generale mediante il rapporto, ottenuto misurando la pressione alla caviglia e al braccio. Lo studio ha anche l’obiettivo di descrivere: profilo clinico, fattori di rischio cardiovascolari, terapia e eventi clinici in questa popolazione. Saranno inclusi 1.000 pazienti seguiti per un anno. Il progetto è finanziato in parte e in maniera incondizionata da Bayer SpA Italia.

Valutazione dei percorsi assistenziali di soggetti a rischio cardiovascolare

La finalità principale di questo progetto, realizzato nell’ambito di una convenzione stipulata tra Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri IRCCS e la Regione Lombardia, è quella di analizzare i dati sulla prevalenza, incidenza ed evoluzione nella gestione e cura delle malattie cardiovascolari. A questo scopo viene analizzato il database della Regione Lombardia che contiene i dati di circa 10 milioni di residenti, per i quali si hanno a disposizione i dati sull'anagrafica, sulla farmaceutica, sui ricoveri, sul pronto soccorso, e sulle prestazioni ambulatoriali. Attraverso il cross-linkage di queste informazioni, in maniera anonimizzata, è possibile tracciare il profilo epidemiologico-assistenziale dei pazienti con malattie cardiovascolari.

Tecnologia “mobile Health” e “e-Health” per la prevenzione cardiovascolare

Lo studio IMPROVE ha l’obiettivo di creare un modello organizzativo per ottimizzare la prevenzione cardiovascolare, basato sull’utilizzo della piattaforma e-Health e focalizzato in particolare sul miglioramento della comunicazione tra medici di medicina generale e specialisti e sull’utilizzo di una App (soluzione mobile-Health) come strumento di educazione e di tele-monitoraggio da parte del paziente. L’efficacia di questo modello sarà valutata nel raggiungimento degli obiettivi di prevenzione in pazienti con fattori di rischio cardiovascolare non controllati.

Responsabili
Maria Carla
Roncaglioni
Capo Laboratorio
carla.roncaglioni@marionegri.it
Capi Unità
Irene
Marzona
Capo Unità
irene.marzona@marionegri.it
Marta
Baviera
Capo Unità
marta.baviera@marionegri.it
Personale
Angela
Palumbo
Assistente
angela.palumbo@marionegri.it
Andreana
Foresta
Ricercatore
andreana.foresta@marionegri.it
Pierluca
Colacioppo
Ricercatore
pierluca.colacioppo@marionegri.it
Fiorenza
Clerici
Assistente
fiorenza.clerici@marionegri.it
Fausto
Avanzini
Ricercatore
fausto.avanzini@marionegri.it
This is some text inside of a div block.
Thank you! Your submission has been received!
Oops! Something went wrong while submitting the form.
Codice:

International Consensus on Cardiopulmonary Resuscitation.

1205
Non ci sono pubblicazioni selezionate al momento.
Responsabili
Maria Carla
Roncaglioni
Capo Laboratorio
carla.roncaglioni@marionegri.it

Laboratori Collegati

Tieniti aggiornato sulle novità dell'Istituto Mario Negri. 

Iscriviti alla newsletter
Pagina Inglese