May 2019

Bambini e farmaci: come somministrarli

News

I bambini non sono adulti in miniatura, per questo è necessario prestare particolare attenzione quando si devono somministrare farmaci a un bimbo.

In questo articolo troverai una serie diconsigli utili per capire come comportarti prima, durante e dopo aver dato unfarmaco al bambino.

 

Un fattore importante: l’età del bambino

È sempre meglio chiedere consiglio al pediatra, anche se si tratta di un farmaco che non richiede la prescrizione del medico (da banco o da automedicazione), in particolar modo se il bambino ha meno di 2 anni di età o se è la prima volta che usa quel medicinale.

Proprio perché, come dicevamo in apertura, i bambini non sono adulti in miniatura: i sintomi, il decorso e le complicanze delle malattie possono non essere gli stessi che si osservano in un adulto. I bambini possono assorbire, modificare,eliminare i farmaci in maniera differente e l’azione benefica e gli effetti indesiderati dei medicinali possono variare. Non solo, il modo in cui farmaco, organismo e malattia “interagiscono” tra di loro cambia con l’età del bambino.

 

Quando somministrare un farmaco a un bambino?

Molte delle malattie dei bambini guariscono spontaneamente senza dover ricorrere ai medicinali. Se, però, il pediatra dovesse valutare come necessario un trattamento farmacologico, questi sono alcuni consigli su cosa fare.

Prima di somministrare il farmaco

  1. Leggi attentamente il foglietto illustrativo. Per prima cosa controlla quale è il principio attivo contenuto nel farmaco (è riportato all’inizio del foglietto, sotto il nome commerciale). Lo stesso principio attivo può essere presente in farmaci con nomi diversi e usati per malattie differenti. Se tuo figlio sta già assumendo medicinali, è importante che tu sia sicuro di non somministrare più volte lo stesso principio attivo.
  2. Se il bambino è già in terapia con altri farmaci è necessaria maggiore prudenza prima di somministrare una nuova medicina. Controlla sul foglietto illustrativo se ci sono interazioni tra il nuovo farmaco e gli altri medicinali. In caso di dubbi consulta il pediatra o il farmacista.
  3. Segui attentamente le indicazioni scritte sul foglietto o che ti ha fornito il pediatra o il farmacista. In particolare per quanto riguarda l’età in cui il farmaco può essere utilizzato; la dose del farmaco da somministrare; il numero di volte al giorno e la durata della terapia; i possibili effetti indesiderati a cui bisogna fare attenzione; le controindicazioni. Se hai dubbi sulla possibilità di dare quel farmaco a tuo figlio o se hai paura che possa fargli male, chiedi consiglio al pediatra o al farmacista.
  4. Ricordati che per la maggior parte dei farmaci la dose deve essere calcolata in base al peso e all’età del bambino.
  5. I farmaci in forma liquida (sciroppi, soluzioni, etc…) possono contenere la stessa sostanza in concentrazioni differenti. Quando compri una nuova confezione, fa attenzione: anche se ha lo stesso nome di un farmaco già usato o se contiene lo stesso principio attivo, leggi sempre il foglietto e rispetta la dose indicata.
  6. Non diminuire la dose del farmaco per paura di effetti indesiderati, perché potrebbe non essere sufficiente per dare beneficio. Allo stesso modo non aumentare la dose perché ti sembra che tuo figlio stia molto male: potrebbe essere eccessiva e causare effetti collaterali.

Durante la somministrazione

Dover assumere un farmaco per un bambino è spesso un’esperienza spiacevole. Quando si devono somministrare dei farmaci ai bambini sono necessarie perciò, pazienza, fermezza e un po’ di fantasia.

A seconda dell’età del bambino e della sua capacità di comprendere e comunicare, si può cercare di capire quali sono le sue paure e tentare, per quanto possibile, di coinvolgerlo, spiegando perché è importante prendere la medicina e chiedendo quali sono le sue preferenze. Per esempio su quando prendere il farmaco, su quale dosatore utilizzare (vuoi la siringa o il bicchierino?) o se preferisce stare seduto o in piedi. Le coccole, avere vicino un giocattolo preferito o i giochi di ruolo, come per esempio fingere di dare il farmaco anche alla bambola, possono aiutare a diminuire l’ansia. È importante far capire al bambino che la medicina non è una punizione perché è stato cattivo.

Chiedi al medico o al farmacista se il farmaco può essere mischiato con un succo di frutta, o somministrato con qualcosa dal sapore dolce (budino, gelato) così da mascherare l’eventuale gusto amaro. Nei bambini più grandi far bere un sorso di acqua fredda prima di prendere la medicina può aiutare a rendere meno sgradevole il gusto. In alternativa, si può far bere la bibita preferita subito dopo per eliminare il sapore del medicinale.

La maggior parte dei farmaci è già pronta per l’uso; solo le sospensioni degli antibiotici spesso devono essere preparate al momento. Se l’antibiotico si presenta in polvere, va aggiunta una precisa quantità d’acqua fino al livello indicato sul flacone. Prima di ogni somministrazione è necessario ricordarsi di agitare per alcuni secondi il flacone in modo da mescolare bene il farmaco. Consulta il foglietto illustrativo per le informazioni sulla durata e temperatura di conservazione.

Per calcolare la dose dei farmaci informa liquida usa il dosatore (cucchiaio, bicchierino o siringa) che sono contenuti nella confezione del medicinale. Se non ci sono, chiedi al pediatra o al farmacista in che modo va misurata la dose. Controlla bene che il volume da somministrare sia quello giusto.

Somministra il farmaco lentamente per evitare che vada di traverso o che provochi tosse. Se subito dopo il bambino vomita o sputa la medicina, somministra nuovamente la quantità rigettata; se vomita dopo mezz’ora dalla somministrazione, non è necessario ripetere la dose.

Cosa fare dopo aver dato un farmaco al bambino

  1. Chiama il tuo pediatra se il bambino dovesse avere mal di pancia, vomito, diarrea, macchie sulla pelle o se è particolarmente irrequieto o, al contrario, se ha molto sonno.
  2. Tieni un diario dei farmaci che hai dato a tuo figlio. Comunica sempre al tuo pediatra tutti i farmaci (anche quelli da banco) che stai somministrando al bambino o che gli hai somministrato dall’ultima visita.
  3. Ricordati di conservare i medicinali con la loro confezione e il foglietto illustrativo, in un luogo sicuro non raggiungibile dai bambini.

Per saperne di più sulla somministrazione dei farmaci al bambino

In caso di dubbi, contatta il nostro servizio di informazioni all’indirizzo mail mammaebambino@marionegri.it

Se conosci l’inglese, Medicine for children è un sito affidabile dove poter trovare informazioni utili.

Tag relativi all’articolo

Ricerca per aree tematiche
Magazine tag
Divulgazione scientifica
Servizi bibliotecari
Milano
Visite (lun-ven)
10.00-12.00 / 14.00-17.00
Bergamo
Visite (lun-ven)
14.00-16.00 previo appuntamento telefonico

Tieniti aggiornato sulle novità dell'Istituto Mario Negri. 

Iscriviti alla newsletter